Pergole addossate e autoportanti: caratteristiche e quali scegliere

Categoria: Info Pergole 

Le pergole sono tra le soluzioni più versatili e facili da utilizzare per coprire un ambiente esterno. Le pergole si differenziano principalmente per il tipo di struttura, che può essere autoportante o addossata. Per allestire gli spazi esterni è importante scegliere la giusta struttura, che si adatti allo spazio a disposizione e al tipo di ambiente che si vuole realizzare.

Quindi come scegliere tra pergole addossate o autoportanti?

Cerchiamo di capire quali sono caratteristiche e vantaggi di una pergola con struttura addossata o autoportante.

Pergola addossata: caratteristiche e vantaggi

Per pergola addossata si intende propriamente una struttura appoggiata all’edificio, quasi come ne fosse un prolungamento. Più nel dettaglio, la struttura viene fissata a una parete e la copertura, in PVC ignifugo o con lamelle orientabili, sorretta da pilastri in alluminio o staffe in acciaio fissate alla parete stessa (questo solo nel caso di pergole sospese). In questo modo, avrete la possibilità di ricavare uno spazio esterno senza dover snaturare troppo il vostro edificio.

Ecco perchè, nel caso di un’abitazione, si dimostra la soluzione ideale per realizzare un patio o coprire un terrazzo, sfruttando anche spazi più ridotti assicurando comunque un risultato di design. Anche per i locali, come ristoranti e bar, una pergola addossata permette di creare una sala esterna accogliente, così da ampliare lo spazio dedicato ai clienti. Il tutto senza mai snaturare la struttura che avete deciso di ampliare, ma semplicemente regalandovi la possibilità di godervi un’area all’aperto ben organizzata.

pergola biodrop addossata con 3 pilastri

Pergola autoportante: per quali ambienti è più adatta

Come dice il nome stesso, la pergola autoportante è una struttura del tutto indipendente, che non necessita affatto di essere appoggiata a una parete. Non richiede quindi interventi di muratura di alcun tipo, e si dimostra anzi un’ottima soluzione per valorizzare un outdoor con la creazione di uno spazio a sè stante.

Nel caso delle abitazioni private, ad esempio, una pergola autoportante è perfetta per arredare un bordo piscina, una sala hobby indipendente dalla casa stessa oppure un’affascinante sala per ricevere gli ospiti. Per i ristoranti e i bar, questa è la soluzione ideale per allestire uno spazio esterno dall’atmosfera intima: per allestire la piscina di un hotel, un cocktail bar o per creare un dehors.

pergola autoportante bioclimatica

Pergola addossata o autoportante, come scegliere

Chiarite le differenze strutturali tra le due, resta comunque il dilemma sulla scelta della tipologia di pergola per il vostro spazio esterno: addossata o autoportante? Prima di tutto chiedetevi come si vuole sfruttare l’ambiente esterno, e analizzate lo spazio che avete a disposizione. Per spazi più ampi, ad esempio, la pergola autoportante è un’ottima soluzione per valorizzare l’outdoor e creare un ambiente ricercato. Viceversa, per spazi più ristretti o per creare un prolungamento dell’edificio, la pergola addossata è l’ideale.

Non è soltanto una questione di spazio a favorire l’una o l’altra scelta. Scegliendo una pergola autoportante, ad esempio, potete lasciare libera la vostra fantasia e allestire lo spazio esterno in modo del tutto indipendente, con un arredamento e uno stile anche differenti da quello domestico. Anzi, proprio perchè completamente separato dall’edificio, questo ambiente non va necessariamente ad impattare l’estetica della casa.  Non solo non esistono limiti in quanto allo stile, ma anche in quanto alle dimensioni: le strutture autoportanti possono essere combinate in moduli che comprendono più pergole, così da permettervi anche di realizzare un meraviglioso spazio esterno attiguo ad una piscina o un salotto dove potersi rilassare in compagnia di amici al tramonto.

Viceversa, quanto a dimensioni, la pergola addossata è fortemente legata a quelle dell’edificio, nonchè allo spazio che avete a disposizione. Se questo può sembrare un difetto, in realtà scoprirete che non lo è del tutto. Una struttura addossata alla parete rende più semplice allestire un’area esterna ben organizzata e curata, che unisca il comfort della casa e il fascino degli spazi aperti. La pergola addossata, inoltre, porta con sè anche alcuni interessanti vantaggi funzionali: data la sua struttura, contribuisce infatti all’ottimizzazione energetica all’interno della casa, grazie soprattutto alla riduzione dell’irraggiamento solare su porte e finestre.

Insomma, entrambe le strutture si dimostrano ottimali per la creazione di un’area esterna. Ora sta a voi considerare attentamente le vostre esigenze e capire se scegliere una pergola addossata o autoportante.

Potrebbe interessarti anche:

Pergola a sbalzo: caratteristiche e funzionalità

Come chiudere un balcone: idee e soluzioni

Come chiudere un terrazzo per ricavare una stanza in più