Differenza tra vetrate a pacchetto e vetrate scorrevoli: come scegliere

Categoria: Info Vetrate 

Come scegliere la vetrata per chiudere un balcone, un terrazzo, una pergola. Sia essa per un’abitazione o uno spazio commerciale. Ecco alcuni spunti e consigli:

L’installazione delle vetrate ha avuto un boom negli ultimi anni. Questo perché, senza lavori di muratura, chiudono uno spazio aperto e lo rendono vivibile tutto l’anno. Si tratta di una soluzione ideale  per chiudere balconi, attici, pergole, dehors di bar e ristoranti. Ciò che differenzia una vetrata a pacchetto da una vetrata scorrevole è il sistema di apertura e chiusura.

Costi, caratteristiche ed estetica

Le vetrate a pacchetto si aprono grazie ad un sistema che poggia su un binario e che le racchiude su se stesse “a pacchetto”, appunto, aprendo completamente lo spazio. Un sistema che le rende ideali per chiudere balconi, terrazzi e attici, in quanto, una volta aperte e impacchettate, lasciano lo spazio libero da ingombri. Inoltre, il sistema di chiusura a pacchetto rende la pulizia dei vetri più agevole: la parte esterna del vetro può essere portata verso l’interno ed essere igienizzata velocemente.

Le vetrate scorrevoli, invece, sono formate da due o più pannelli in vetro che scorrono su binari paralleli. Si aprono e chiudono con molta facilità e sono ideali in situazioni in cui la vetrata viene aperta e chiusa con molta frequenza, quindi sono perfette per chiudere dehors di bar, ristoranti e attività ricettive. Si tratta di una situazione più economica rispetto alle vetrate a pacchetto, ma di grande impatto visivo per un’attività. Inoltre, chiudere uno spazio esterno con delle vetrate scorrevoli vuol dire ospitare più clienti, tutto l’anno.

Perché scegliere una vetrata a pacchetto

Una vetrata a pacchetto è composta da vari pannelli in vetro pieghevoli posizionati lungo un binario che gli permette di aprirsi completamente.  I pannelli in vetro hanno una grandezza massima di 80 cm e, con un solo binario, è possibile realizzare una vetrata anche di 15 metri. Non ha bisogno di una struttura verticale per aprirsi. Aperta, la vetrata a pacchetto, raccoglie le vetrate, l’una sull’altra, e consente di aprire completamente e facilmente lo spazio, e ricavare uno spazio arieggiato e libero da ingombri. La chiusura è ermetica, infatti, è la soluzione ideale per chiudere un balcone o un terrazzo e ricavare una stanza in più da sfruttare nei mesi più freddi. Tutto questo senza rinunciare alla luce solare naturale, grazie all’utilizzo di vetri extra chiari. Una vetrata a pacchetto è perfetta per chiudere completamente un balcone (anche curvo), una terrazza, un patio… e sfruttarli tutto l’anno. D’estate, come una stanza per pranzi e cene e, d’inverno, come una sala hobby o relax. Non importa la grandezza dell’area, con le vetrate a pacchetto si può chiudere qualsiasi spazio.
DETTAGLI

chiusura delle vetrate a pacchetto di un patio

Perché scegliere una vetrata scorrevole

La vetrata scorrevole, o vetrata in parallelo, utilizza il sistema di apertura più classico per le vetrate. È composta da due o più pannelli in vetro di una grandezza massima di 1 metro e mezzo l’uno, che scorrono su binari paralleli. Anche le vetrate scorrevoli non necessitano di un sistema di supporto verticale tra un vetro e l’altro. Sicuramente, ciò che le caratterizza è la loro facile e veloce apertura. Proprio per questo, sono indicate per attività ricettive come bar, ristoranti, hotel o agriturismi. In questi casi, la necessità di aprire e chiudere la vetrata è più frequente, per cui l’apertura scorrevole è sicuramente più consigliata, rispetto all’apertura a pacchetto. Le vetrate scorrevoli sono un’ottima soluzione anche per chiudere e dividere spazi interni. Uffici open space possono trasformarsi in una stanza meeting o in una stanza ricreativa, senza penalizzare troppo lo spazio e la luce solare. Un living può essere diviso con una vetrata, senza rinunciare alla luce solare. Tante soluzioni senza lavori di muratura e senza rinunciare alla luce solare!

vetrate di ristorante sulla spiaggia

Anche per interni

Le vetrate sono una soluzione ottima anche per interni. Qualche esempio? Un ufficio può essere diviso da vetrate e, all’occorrenza, diventare una sala meeting chiusa. Un soggiorno con angolo cottura può essere diviso per creare due spazi autonomi. Un ristorante, può creare una cucina a vista, molto in voga negli ultimi tempi. Tutto questo senza rinunciare al design e alla luce naturale del sole.

Vetri personalizzabili

Sia le vetrate a pacchetto, sia le vetrate scorrevoli, hanno una caratteristica che le contraddistingue: la qualità del vetro. I vetri possono essere, chiari, extra chiari, colorati, satinati e con trasparenza graduata a piacere. L’utilizzo di un buon vetro è fondamentale nella scelta delle vetrate. Per non rinunciare a nessun raggio solare, occorre utilizzare un vetro extra chiaro.

Potrebbe interessarti anche:

Come scegliere la pergola perfetta per il tuo giardino o terrazzo

Permessi per l’installazione di vetrate per balcone e terrazzo

Come arredare una pergola bioclimatica