Pergola a sbalzo: caratteristiche e funzionalità

Categoria: Info Pergole 

Le pergole a sbalzo , anche chiamate pergole sospese, non hanno pilastri e sfruttano la parete come punto di appoggio, sostenute da tiranti in acciaio inox fissate alla parete. Il grande vantaggio delle pergole a sbalzo? L’ingombro ridotto al minimo. Grazie all’assenza di pilastri infatti la copertura non diminuirà lo spazio a disposizione mantenendolo aperto.

Ecco una serie di consigli per scegliere una pergola a sbalzo e le differenze con altri tipi di coperture.

Pergola sospesa ancorata ad una parete

 

Come scegliere una pergola a sbalzo

Il primo passo per scegliere la pergola a sbalzo più adatta è farti queste domande:

  • Dove andrà installata? Osserva bene lo spazio a disposizione, il tipo di parete e possibili ostacoli che potrebbero compromettere l’installazione come ad esempio tubature, impianti di condizionamento o simili.
  • Che tipo di spazio voglio realizzare? In base alla grandezza dello spazio potrai scegliere se optare per l’acquisto di una pergola sospesa o per una soluzione modulare, con più pergole una accanto all’altra.
  • Vuoi sfruttare la pergola anche in inverno? Se decidi di creare uno spazio da utilizzare tutto l’anno dovrai cercare una pergola sulla quale sarà possibile installare delle chiusure laterali.

Pergola a sbalzo o tettoia? Le differenze

Se siete indecisi tra le due, sappiate che la pergola a sbalzo è una soluzione di design e, rispetto a una semplice tettoia, può essere accessoriata e adattata con diverse soluzioni.

La pergola a sbalzo:

  • è più leggera e come abbiamo visto è realizzata nella maggior parte dei casi in alluminio, un materiale in grado di sostenerla e risultare al contempo gradevole alla vista;
  • non ha bisogno di permessi per essere installata.

La tettoia:

  • pesa di più perché viene realizzata in legno o in ferro battuto;
  • necessita di una manutenzione più frequente;
  • per essere montata ha bisogno di permessi in quanto si tratta di una struttura fissa.

Vi segnaliamo infine l’inclusione dell’acquisto e dell’installazione delle pergole all’interno del cosiddetto Bonus Tende, che prevede una detrazione fiscale al 50%, prevista dalla legge Ecobonus 2020. Si tratta di una detrazione applicabile nel caso in cui si acquisti e monti una schermatura solare in edifici già esistenti.

Potrebbe interessarti anche:

Pergole addossate e autoportanti: caratteristiche e quali scegliere

Sala esterna per bar e ristoranti: come realizzarla

Come chiudere un balcone: idee e soluzioni